IL SERVIZIO MEDICO IN VACANZA

Inviato da: Monaco Eufemia In: Defibrilatori News Su: giovedì, maggio 23, 2019 Commento: 0 Hit: 215

Per i villaggi vacanza l’obbligo di dotarsi di un defibrillatore.

OFFRI PROFESSIONALITÀ E SICUREZZA AI TUOI CLIENTI.

DEFIBRILLATORE NEGLI HOTEL E NEI VILLAGGI TURISTICI, SCATTA L’OBBLIGO DI LEGGE.

Per i villaggi vacanza l’obbligo di dotarsi di un defibrillatore.

La dotazione di un Defibrillatore DAE è un obbligo di legge dal 1 luglio 2017. L’utilizzo precoce del defibrillatore e delle corrette manovre di rianimazione aumentano le probabilità di sopravvivenza del 30%. Un hotel cardio-protetto comunica a tutti la cultura e il valore della prevenzione e trasmette, senza dubbio, un’immagine di tranquillità supplementare, che testimonia l’attenzione alla salvaguardia della vita. Dotare il vostro villaggio turistico di una postazione di defibrillazione ad accesso pubblico significa rivolgere un’attenzione maggiore alla propria clientela e al proprio personale oltre a offrire un’impagabile tutela alle loro vite.

IL SERVIZIO MEDICO IN VACANZA

Garantire a costo zero un servizio interno alla struttura serio ed efficace tramite la presenza di un defibrillatore è necessario in tutte le strutture che ospitino nuclei familiari e siano soggette a una grande affluenza di persone. Oltre che alla professionalità, un villaggio turistico DEVE indirizzare la sua attenzione al benessere del cliente in tutte le sue sfumature e soprattutto dare importanza prioritaria alla salvaguardia della vita.

Il 118, in base alle sue statistiche annuali, ci dice che difficilmente riesce ad intervenire entro dieci minuti dall’accadutoÈ fondamentale dunque avere a disposizione gli strumenti per intervenire rapidamente e salvare vite. 

 

I PRIMIVILLAGGITURISTICI CARDIOPROTETTI NELLA CITTÀ DI GELA

I due villaggi turistici hanno acquistato un defibrillatore , installandolo all’interno della struttura a disposizione di personale e ospiti. Il DAE è stato posizionato proprio all’interno della reception, perché sia ben visibile da tutti. I due villaggi hanno anche formato il proprio personale all’utilizzo del defibrillatore semiautomatico con appositi corsi BLS-D. La FIN sezione salvamento di Gela ha offerto, quindi, la sua esperienza e professionalità alle due strutture ricettive marittime.

ANCHE SULLE SPIAGGE SCATTA L’OBBLIGO DEL DEFIBRILLATORE

Defibrillatori in spiaggia obbligatori

Per i lidi balneari correrà l’obbligo di dotarsi di un defibrillatore.

L’acquisto dei defibrillatori da utilizzare nelle strutture sportive e nelle scuole, deve essere estesa anche ai luoghi di aggregazione, come  spiagge, alberghi, villaggi turistici, campeggi, piscine, stabilimenti balneari e discoteche.
Secondo quanto previsto dall’ordinanza le strutture balneari hanno la facoltà di dotare gli stabilimenti di un defibrillatore semiautomatico (Dae) cardiaco di primo soccorso, collocato in un posto facile da raggiungere e con un cartello che ne indichi la presenza con la dicitura e il simbolo del defibrillatore semiautomatico esterno ben visibile, il cui utilizzo deve essere assicurato, almeno negli orari di salvataggio e per l’intero di apertura al pubblico, da una unità di personale qualificato ai sensi di legge”.



Commenti

Inserisci il tuo commento

Top